Biografia

Luca Martini si occupa di organizzazione e gestione delle risorse umane. Nel 2012 pubblica Liberty nel cuore con Greta Sandrini (ed. presentARTsì). Nel 2013, in una indagine sull’impegno associazionistico civile c’è il primo incontro con i Centri Antiviolenza che sfocia in Extraordinary People (ed. presentARTsì). Nel 2017 esce Altre Stelle. Un viaggio nei Centri Antiviolenza (ed. Mimesis) mentre nel 2018, con Nadia Somma, scrive Le parole giuste. Come la comunicazione può contrastare la violenza maschile contro le donne (ed. presentARTsì).

Io sono mia. Donne e Centri Antiviolenza, storie di rinascita

di Luca Martini
(euro 14,00 – ISBN 9788894418934)

Cos’è un Centro Antiviolenza? Come funziona e chi lo attraversa? Chi sono le donne che lavorano al suo interno e coloro che invece vi si rivolgono? Nati in Italia tra la fine anni ’80 e i primi anni ’90, oggi quasi tutte le città italiane ma anche i piccoli Comuni vedono questi Centri protagonisti di un’azione di prevenzione e tutela delle donne, fondamentale dal punto di vista sociale. Tuttavia, sono ancora deboli la considerazione politica e la presa di coscienza collettiva sul problema della violenza contro le donne, che è poi la manifestazione più brutale di una sottocultura di dominanza maschilista e patriarcale.

Luca Martini percorre un’indagine in diverse Regioni d’Italia, attraversando nove Centri della rete D.i.Re – Donne in Rete contro la violenza, per capire come operano queste realtà e chi sono le donne che vi si rivolgono. E lo fa tramite le parole delle “sopravvissute” e delle operatrici-attiviste che hanno seguito le loro storie, accompagnandole in percorsi di rinascita, ritorno alla vita, fuoriuscita dalla violenza. La prefazione è affidata ad Antonella Veltri, presidente di D.i.Re.