Caricamento Eventi
Questo evento è passato.
Il passato scrive i nostri corpi. Con il movimento nel tempo presente, le parole affiorano sulla pelle, e tracciano le linee di fuga verso l’orizzonte del cambiamento.
In un percorso che ricama sui corpi come sulle pagine scritte, il laboratorio – nato nell’ambito del progetto “Decolonizzare il sapere. Pratiche di femminismo antirazzista” ideato dalla casa editrice Capovolte – propone una pratica collettiva di rielaborazione teorica e performativa dell’esperienza incarnata dei rapporti di dominio e della loro colonialità.
Un workshop pratico e creativo ideato e condotto da Marie Moïse e Mackda Ghebremariam Tesfaù in cui, attraverso le parole di autrici pubblicate da Capovolte come Grada Kilomba, Djamila Ribeiro, il collettivo Las Tesis, Rahma Nur, Carla Akotirene, Verónica Gago e la loro ampia genealogia intrecciata di pensatrici e poete, le parole e i concetti del femminismo decoloniale si trasformano in versi, in movimento e contatto. E la potenza femminista tra liberazione, guarigione, riarticolazione dei meccanismi di difesa, prende la forma di una nuova coscienza collettiva.
Il workshop è interamente gratuito e dura 3 ore circa.
Per prenotare il vostro posto, scrivete a biblys.luchaysiesta@gmail.com